Raccolta Olio vegetale esausto

Raccolta Olio vegetale esausto

Anche l'olio deve essere differenziato.
Si deve differenziare l'olio vegetale utilizzato per friggere ma anche quello utilizzato per la conservazione degli alimenti. Ingenti quantità di olio (specie quelli derivanti da frittura) vengono immessi negli impianti fognari creando problemi di inquinamento.

Occorre quindi evitare i comportamenti scorretti e incrementare inoltre la raccolta differenziata di olii di scarto.

Cosa si raccoglie:

  • Olii vegetali di provenienza domestica come olio di frittura
  • Olii vegetali di conservazione di provenienza domestica (es. olio di conserve, olio tonno in scatola, etc.)

Come si raccoglie:

  • Aspettare, se è di frittura ancora caldo, che l'olio si raffreddi
  • Filtrare e versare l'olio con un imbuto all'interno di una bottiglia di plastica (anche verrà riciclata col multimateriale)
  • Avvitare bene il tappo
  • conferire presso i punti diraccolta

         

    

Il contenitore presenta un foro centrale dove inserire la bottiglia. Si utilizzano solo bottiglie di plastica ben chiuse e l'olio è preferibile che venga preventivamente filtrato.

 


Visualizza Raccolta Olio Vegetale Esausto in una mappa di dimensioni maggiori